Istituto Istruzione Superiore "G. Perlasca"

Il campus della Valle Sabbia

Sei qui: Home Progetti/Attività Alternanza scuola lavoro

Alternanza Scuola Lavoro

Questo documento definisce i criteri e le modalità da adottare per la progettazione, l’organizzazione e la conduzione dell'attività di alternanza scuola lavoro. 

CAMPO DI APPLICAZIONE

Si applica nelle fasi di progettazione e attuazione del progetto di alternanza scuola lavoro nel triennio degli indirizzi tecnici e liceale, nel quadro di quanto indicato nella normativa vigente e della legge sulla “Buona scuola”. In particolare, tale azione di formazione si rivolge

  • agli studenti del triennio degli indirizzi grafico, meccanico e informatico della sede di Vobarno
  • agli studenti del triennio degli indirizzi AFM sede di Idro
  • agli studenti del triennio dell'indirizzo OSS sede di Idro
  • agli studenti del triennio dell'indirizzo ALBERGHIERO sede di Idro
  • agli studenti del triennio del LICEO SCIENTIFICO sede di Idro

Tale azione formativa integra e completa la formazione degli studenti al fine di incrementare le opportunità di lavoro e le capacità di orientamento degli studenti che, nel contesto dell’autonomia scolastica, ne completa l’offerta formativa concretizzando il rapporto con il mondo del lavoro e la realtà produttiva territoriale.

PERSONALE COINVOLTO

  1. DS 
  2. Referente alternanza istituto
  3. Ufficio tecnico
  4. Consiglio di classe
  5. Referente alternanza dell’ indirizzo (referente indirizzo)
  6. Referente della classe
  7. Tutor scolastico
  8. Segreteria didattica

MODALITÀ OPERATIVE

1. Dirigente scolastico:

In relazione ai percorsi di alternanza scuola lavoro definiti dal Collegio dei docenti e inseriti nel Piano Triennale dell’Offerta Formativa, sulla base dei criteri di ripartizione definiti dal Consiglio di Istituto, definisce il piano delle risorse da destinare alle singole voci di spesa ed al personale scolastico, da erogare secondo i criteri stabiliti nella contrattazione di Istituto

 2. Referente alternanza istituto

  • coordina i referenti di indirizzo dell’alternanza;
  • coordina la progettazione dell’attività e la stesura del piano triennale delle competenze e la stesura dei criteri di valutazione;
  • cura i rapporti con l’ufficio alternanza dell’Ust;
  • si aggiorna in collaborazione con l’ufficio tecnico sulle nuove norme per l’a.s.l.

3. Ufficio tecnico:

  • contatta le aziende e qualora fossero disponibili ad ospitare gli studenti;
  • trasmette tale disponibilità al referente dell’indirizzo;
  • trasmette alle aziende l’elenco degli abbinamenti azienda, studente, tutor scolastico.
  • coordina le visite mediche;
  • collabora con i referenti d’indirizzo e con i referenti delle classi alla soluzione di eventuali problematiche concernenti l’alternanza;
  • si aggiorna in collaborazione con il referente d’istituto sulle nuove norme per l’a.s.l.

4. Consiglio di classe

  • calendarizza l'attività entro la fine dell’anno scolastico corrente o al massimo all' inizio del nuovo anno scolastico.
  • calendarizza i corsi di formazione sulla sicurezza, indicando gli insegnanti che si occuperanno di svolgere tali corsi
  • calendarizza le altre attività riguardanti l’alternanza scuola lavoro.

5. Il Referente di indirizzo per l’alternanza:

  • riceve l’elenco delle aziende disponibili ad accettare gli studenti dall’ufficio tecnico e le trasmette ai referenti delle classi;
  • riceve dai referenti delle classi l’elenco degli abbinamenti;
  • trasmette all’ ufficio tecnico l’elenco degli abbinamenti;
  • monitora tutte le attività di alternanza del proprio indirizzo;
  • stende e inserisce in piattaforma il progetto relativo alla sicurezza;
  • collabora con l’ufficio tecnico nella risoluzione di eventuali problematiche relative all’organizzazione.

6. Referente della classe per l’alternanza

  • raccoglie nel consiglio di classe le disponibilità dei docenti al tutoraggio;
  • collabora con il referente di indirizzo per la suddivisione delle aziende nelle varie classi a seconda delle esigenze di ciascuna classe/ indirizzo;
  • stabilisce in collaborazione con il referente di indirizzo gli abbinamenti azienda-studente-tutor scolastico.
  • coordina l'attività del consiglio di classe seguendo tutto ciò che concerne l’alternanza;
  • stende ed inserisce nella piattaforma il progetto formativo della classe;
  • inserisce nella piattaforma gli abbinamenti studente-azienda-progetto-tutor scolastico
  • quando tutti i tutor scolastici hanno inserito i dati nella piattaforma, comunica alla segreteria che possono essere stampati i progetti e i patti formativi (per i minorenni)
  • ritira in segreteria i documenti stampati e li consegna al tutor scolastico
  • riceve dai tutor scolastici i progetti compilati dalle aziende e li archivia, i collaborazione con la segreteria;
  • abbina gli studenti della propria classe al relativo progetto della sicurezza;
  • certifica le ore di attività dei colleghi coinvolti nei vari progetti di alternanza

 

7. Il Tutor scolastico :
Dopo aver contattato le aziende a lui assegnate deve, seguendo il piano triennale delle competenze: 

  • modificare eventualmente il progetto in base alle esigenze dello studente e dell’azienda ospitante;
  • inserire in piattaforma i dati del tutor aziendale;
  • provvedere ad inviare l’account;
  • curare la parte relativa al diario di bordo degli studenti a lui assegnati
  • ricevuti i documenti dal referente li consegna agli studenti
  • a conclusione dell'alternanza ritira i documenti dagli studenti a lui assegnati e li consegna al referente della classe

 8. Segreteria didattica:

  • inserisce i dati relativi alle nuove aziende;
  • stende la convenzione aziendale;
  • stampa i progetti formativi dopo che il referente della classe ha comunicato che tutti gli studenti sono stati abbinati
  • stende la polizza assicurativa;
  • inserisce i dati degli allievi del fascicolo personale

 

Link al sito dell'UST : http://www.ustservizibs.it/sito/alternanza-scuola-lavoro/alternanza-in-sicurezza/

Sei qui: Home Progetti/Attività Alternanza scuola lavoro