Istituto Istruzione Superiore "G. Perlasca"

Il campus della Valle Sabbia

Sei qui: Home Progetti all'Estero Non categorizzato

Open day 2017 e 2018


ANAC

Progetto M.U.S.E.U.M.


Museo: Uno Strumento Educativo Utile Multimediale

Il nostro istituto ha promosso il progetto M.U.S.E.U.M.= Museo: Uno Strumento Educativo Utile Multimediale destinatario di finanziamenti nell’ambito del Concorso nazionale “Progetti didattici nei musei, nei siti d’interesse archeologico, storico e culturale o nelle istituzioni culturali e scientifiche” (articolo 5, del Decreto Legge del 12 settembre 2013 n. 104, Tipologia c) istituito dal M.I.U.R. 

Iniziato nell’a.s. 2015/2016 si concluderà entro il 31-12-2016.

in collaborazione con C.I.T. GARDA e VALLESABBIA  
Centro Intercultura Territoriale di Vobarno

al Museo archeologico di Vallesabbia di Gavardo

.

La proposta progettuale - tramite la relativa offerta di strumenti multimediali e supporti di facilitazione/semplificazione- intende favorire un apprendimento stimolante per classi multiculturali ad abilità differenziate con particolare attenzione agli studenti con bisogni educativi speciali ( B.E.S.), sostenendo il dialogo interculturale per l’inclusione di nuovi cittadini ancora in fase di acquisizione completa della lingua italiana.

 All’interno dell’offerta formativa, abitualmente proposta dai Servizi educativi del museo alle scuole che effettuano visite  guidate, si sono selezionati due percorsi:

  • Il secondo, progettato per le scuole secondarie di II° grado, in particolare per il biennio, può essere adattato per i vari indirizzi; è intitolato “LAPIS: la scrittura e la comunicazione in Valle Sabbia. Dalle tavolette enigmatiche alle epigrafi romane” e ripercorre la storia della scrittura soffermandosi ad analizzare i monumenti La proposta progettuale intende favorire un apprendimento stimolante per classi multiculturali ad abilità differenziate con particolare attenzione agli studenti con bisogni educativi speciali (B.E.S.), sostenendo il dialogo interculturale per l’inclusione di nuovi cittadini ancora in fase di acquisizione completa della lingua italiana. epigrafici presenti nel Lapidarium del museo.

La proposta progettuale intende favorire un apprendimento stimolante per classi multiculturali ad abilità differenziate con particolare attenzione agli studenti con bisogni educativi speciali (B.E.S.), sostenendo il dialogo interculturale per l’inclusione di nuovi cittadini ancora in fase di acquisizione completa della lingua italiana. 

Sul sito del museo nella sezione Servizi Educativi progetto MUSEUM http://museoarcheologicogavardo.it/content/museum è già presente il primo e-book  “Viaggi di uomini e di cose”,  il secondo sarà disponibile tra qualche settimana, entrambi realizzati dallo studio grafico 361° di Brescia sul  http://www.studio361.it/

Nella stessa sezione del sito del M.a.v.s. saranno scaricabili a breve schede didattiche che i docenti potranno utilizzare in classe in occasione della visita guidata al Museo per offrire una sintesi originale di temi sviluppati nel curricolo storico.

Tali materiali didattici, diversificati per i bisogni educativi di tutti gli studenti, comprendono: attività destinate alle eccellenze per approfondimenti anche autonomi ed esercitazioni a focus linguistico, che permettono di lavorare con gli alunni non italofoni o con coloro che necessitano di contenuti articolati con un passo didattico più breve e di verificare l’apprendimento in modo più graduale.

Proprio per offrire agli studenti BES un approccio agevolato nella lettura dei testi si è applicata la font ad Alta Leggibilità biancoenero®

I caratteri sono più grandi della norma e non è stata utilizzata la forma giustificata, scelte motivate dalla volontà di rendere il testo il più leggibile possibile. A tal scopo anche l’esposizione linguistica utilizza un linguaggio semplice sia nella sintassi sia nel lessico, con spiegazione delle parole più difficili.

Gli itinerari nel museo e i relativi fascicoli cartacei sono stati ideati da Marco Baioni e Michela Valotti, Elisa Zentilini . L’adattamento dei contenuti , gli apparati didattici e i testi dell’e-book sono stati curati da Silvia Primi.

Ringraziamo i docenti degli  IC di Gavardo e Sabbio che hanno accompagnato le loro classi in visita al museo per la sperimentazione sul campo.

Un ringraziamento anche agli insegnanti dell’istituto “Perlasca”:  alla prof.ssa Ali per i suggerimenti dopo l’uscita delle prime classi pilota, ai referenti per l’Intercultura (prof. Bellinvia e Persico)  che hanno permesso di testare gli apparati didattici nei gruppi di italiano L2.

Inoltre ringraziamo la prof.ssa Caraffini che ha coinvolto i propri studenti nella realizzazione del logo del progetto. Ideatore e autore del logo selezionato è Nicola Bussei, studente della classe 3AG -indirizzo "Grafica e comunicazione”

Infine un grazie alla classe 2AM che con la supervisione delle proprie insegnanti ha tradotto in inglese e in francese una scheda plurilingue che sarà distribuita a tutti i gruppi di visitatori, in modo che anche le famiglie degli studenti possano conoscere il progetto, leggendone una sintesi nella propria lingua madre (traduzione in otto tra le lingue più diffuse sul territorio).

Per informazioni sul progetto 

C.I.T. GARDA e VALLESABBIA
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Sulle visite guidate 

Museo archeologico di Vallesabbia di Gavardo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dalla presente pagina saranno scaricabili i lavori relativi al progetto

  • Istruzioni eBook Lapis.pdf
  • Lapis-eBook.epub
  • logo_museum.jpg

  • L'esercito al Perlasca per orientare

    Incontro con ufficiale dell'esercito

    Dopo le iniziative di orientamento in uscita del Job & Orienta di Verona e la conferenza con il rappresentante Raffmetal, anche l'esercito al Perlasca per dire la sua... Una conferenza per l'orientamento post­diploma in due riunioni ad opera di esponenti dell'esercito, un esaustiva spiegazione sulla realtà militare. Mercoledì 27 e Giovedì 28 Gennaio, si sono tenute due conferenze presso il nostro istituto, una per la sede di Vobarno ed una per la sede di Idro, ad opera del caporal maggiore capo scelto Trebeschi Amedeo.

    Diplomatosi con specializzazione classica presso il liceo Arnaldo di Brescia, ha iniziato la sua carriera come paracadutista civile per poi arruolarsi con quella che era la leva militare obbligatoria. Passato di grado e di ruolo, ha partecipato a svariate missioni speciali in estremo oriente e nei Balcani, dopo aver collezionato anni di servizio sul campo e svariate operazioni ed infortuni si occupa ormai dei giovani, tramite servizi di orientamento post-­diploma e propaganda per l'esercito. La conferenza, aperta alle classi quinte dell'istituto, ha avuto la durata di un ora, durante la quale sono state esplicate tutte le modalità di accesso ai vari corpi dell'esercito e delle forze dell ordine (esercito,Marina, aeronautica, polizia di stato, corpo dei carabinieri...). Le svariate opportunità offerte, quali scuole ufficiali (lauree quinquennali e relativi master) e sottufficiali ( lauree triennali),le possibilità di arruolamento volontario a vari livelli che partendo dal singolo anno, al quale si ha accesso tramite bando, si apre la possibilità di prolungare annualmente la durata sin ai quattro anni con i quali é poi concesso accedere al concorso per diventare militari permanenti.

    Proposte ed informazioni che oltre a far capire, danno molti sbocchi per il futuro dei giovani che vogliono abbracciare la carriera militare. Un esperienza, spiega il cap.le maggiore capo scelto Trebeschi, che appaga e che paga gli sforzi effettuati, che riempie all'Interno ogni persona, lasciando tracce indelebili, forti, che migliorano l'animo regalando qualcosa di più importante del compenso economico.

    Open days 2015 2016



    Sei qui: Home Progetti all'Estero Non categorizzato